CIBO DOVE MANGIAMO

Aciniello la madre delle trattorie campobassane

Aciniello - Logo Aciniello

Situato ai piedi del castello Monforte, in via Torino, tra le viuzze del centro storico, il Ristorante Aciniello, storico locale, nato nel 1948, si può definire la madre delle trattorie campobassane. Il locale continua a conservare la tipica accoglienza della gestione famigliare di una volta e che la contraddistingue da sempre.

Aciniello sinonimo di cucina familiare

La signora Maria alla guida della cucina ed i suoi due figli Raffaele e Christian con grande cura nella scelta di prodotti sempre di stagione, propongono, con amore fedele e creativa passione, piatti tipici della tradizione culinaria molisana. Arricchiti da un tocco di innovazione. I sapori, infatti, sono quelli di una terra straordinaria riconoscibili attraverso pietanze tradizionali. Quali, la pizza e minestra, la zuppa di fagioli e verdura di campo, i torcinelli. Ma anche le tante ricette a base di baccalà e molto altro ancora. Inoltre con più di 100 etichette, il ristorante con un occhio particolare alle aziende vinicole autoctone, mostra una grande attenzione alla cantina.

Aciniello - Foto Famiglia Aciniello
foto archivio www.ristoranteaciniello.com

Aciniello e la cucina tipica

Il Ristorante Aciniello mette a disposizione della propria clientela soprattutto un ampio menù comprensivo dei piatti tipici della tradizione campobassana e molisana. La cucina, sana e casereccia, propone specialità a base di baccalà, ottimi piatti di carne e delizie tradizionali per soddisfare ogni gusto e necessità della clientela. Per la realizzazione dei piatti proposti, i cuochi del ristorante utilizzano ingredienti freschi, locali e di prima qualità. Contribuendo a creare pietanze uniche e dai sapori autentici e inconfondibili. Uno dei punti di forza è il filetto di baccal. Pietanze uniche, sapori autenticii forza del ristorante è il saper creare un perfetto connubio tra tradizione e innovazione, proponendo ricette tipiche rivisitate con un pizzico di fantasia e creatività. 

Aciniello - Piatto Aciniello
foto archivio www.ristoranteaciniello.com

Storia e serate degustazione a tema

Nel locale si organizzano serate con degustazione  a tema. Fondato nel secondo dopoguerra da Michele Paolino, noto produttore di vino, il Ristorante Aciniello è diventato un valido punto di riferimento per tutti gli amanti della cucina campobassana. A metà degli anni ’80 proseguono l’opera iniziata da “zio Michele” Ennio Di Cesare e sua moglie Maria. In seguito alla scomparsa del marito, avvenuta nel 1995, Maria continuerà a gestire il ristorante pertanto con i figli Raffaele e Christian. L’attività si avvale di uno staff di professionisti della ristorazione cordiali ed esperti. A disposizione della clientela per consigli sui piatti proposti nel menù e per soddisfare con rapidità ed efficienza ogni richiesta e necessità.

Aciniello - Interno Aciniello
foto archivio www.ristoranteaciniello.com
Stefano Venditti

Autore: Stefano Venditti

Stefano Venditti nasce a Campobasso il 01/11/1973. La passione per la scrittura e per il giornalismo matura già in tenera età quando alle scuole medie, al Convitto Nazionale “Mario Pagano”, diventa direttore del giornalino scolastico “Mare Nostrum”. Crescendo il suo desiderio di scrivere e di raccontare storie inedite aumenta e decide di improntare il suo percorso professionale proprio al mondo del giornalismo e della comunicazione frequentando anche corsi e master specialistici a Roma e Milano sia nel campo dell’informazione religiosa, sia sportiva, anche televisiva, sia di web journalism. Dal 1997 svolge la professione di giornalista e di addetto stampa e nel 2000 si iscrive all’Ordine dei Giornalisti del Molise nella sezione pubblicisti. Proprio per aumentare il proprio bagaglio culturale compie esperienza in tutti i campi della comunicazione e del giornalismo: quotidiani, settimanali, mensili, radio, tv, internet, web tv e dirige varie testate ed uffici stampa. Il periodo più formante a livello professionale lo svolge all’interno della redazione del quotidiano “Il Tempo” di Campobasso e nell’ufficio stampa del Cip Molise. Ma la sua vera passione è lo scrivere soprattutto di notizie che spesso non trovano il meritato risalto sugli organi di stampa. La sua aspirazione lo porta anche a tenere lezioni di giornalismo nelle scuole di ogni ordine e grado della provincia di Campobasso e alla creazione di diversi giornali scolastici con il progetto “Newsparer game”, ma anche all’interno di programmi formativi di alcune associazioni di volontariato campobassane. E’ stato anche relatore di alcuni seminari sullo sport paralimpico della formazione continua promossi ed organizzati dall’ODG del Molise. Dal mese di giugno del 2018, con la moglie Maria e il figlio Marco, si è trasferito in Emilia Romagna per trovare nuovi stimoli e per allargare il proprio orizzonte professionale
Aciniello la madre delle trattorie campobassane ultima modifica: 2019-10-22T11:25:02+01:00 da Stefano Venditti

Commenti

To Top