Cosa vedere in Molise: l’Oasi WWF Guardiaregia-Campochiaro - itCampobasso

itCampobasso

COSA FACCIAMO NATURA PAESAGGI

Cosa vedere in Molise: l’Oasi WWF Guardiaregia-Campochiaro

Vista Dell'oasi1 (1)

Siete appassionati di trekking, escursioni e natura? Tra le cose da vedere in Molise, la parte naturalistica prende sicuramente una fetta importante del turismo regionale. Non è un caso che la regione abbia “beneficiato” di una percentuale di visite nel 2020 pari al 109% rispetto all’anno precedente.

Complice la pandemia, che ha spinto i flussi turistici verso zone meno esplorate, ancora “vergini” dal punto di vista turistico, e non solo (qualcuno ricorderà sicuramente l’articolo dedicato dal New York Times), questo potrebbe essere l’anno definitivo per veder finalmente sbocciare la regione anche dal punto di vista turistico. E cose da vedere i Molise ce ne sono davvero molte.

La seconda oasi più grande del WWF in Italia

Canyon Del Quirino

3135 ettari: è l’area che viene protetta dal WWF in questa splendida oasi di biodiversità in Molise. Secondo le stime ufficiali del WWF, quella di Guardiaregia-Campochiaro è la seconda oasi per estensione in tutta Italia protetta dall’ente. Ma chi sono gli abitanti di questo splendido luogo? Tra flora e fauna, le specie che si possono trovare sono davvero numerose. Lupi e faggi secolari, falchi e aceri. Un habitat naturale che conta migliaia di specie.

Ma tra le cose da vedere in Molise si annoverano anche gli abissi più profondi d’Italia. Stiamo parlando delle grotte di “Pozzo della Neve” e “Cul di Bove”, che si trovano rispettivamente a -1048 e -913 metri sotto il livello del mare. Un vero must per gli appassionati di speleologia.

Tra le tante altre meraviglie naturali che si possono ammirare, troviamo le cascate di San Nicola, il Canyon del Quirino e il Monte Mutria, la cima più alta dell’intera riserva (1823 m.s.l.m.)

Le attività da fare

Grazie ai servizi offerti dal WWF, oggi è possibile svolgere molteplici attività nell’oasi, sia accompagnati da guide esperte, sia per chi vuole avventurarsi in solitaria.

Percorso Nel Bosco Tagl 1

Per gli appassionati di birdwatching, ad esempio, vi è un punto perfetto per ammirare alcuni rapaci presenti nell’area. Ma anche attività di escursionismo e visite guidate, aperte alle scuole, per far vedere ciò che il Molise ha da offrire. Infatti, è dal 1997 che il WWF promuove attività da svolgere nella zona, per coinvolgere i ragazzi e renderli più sensibili alle questioni ambientali.

Come raggiungere l’Oasi

L’oasi si trova esattamente sul confine tra Campania e Molise, ai piedi del Parco Regionale del Matese. Tuttavia, la strada più facile e veloce per raggiungere l’area protetta è quella di recarsi in uno dei due paesi che danno il nome all’oasi, Guardiaregia o Campochiaro. Raggiungere questi due splendidi borghi immersi nel verde dal capoluogo di regione è molto semplice. La S.S. 17 è la strada da percorrere in direzione Isernia, uscendo in uno degli svincoli dei rispettivi paesi presenti dopo aver percorso circa 15 km.

A questo link, potete trovare le indicazioni dettagliate per raggiungere l’oasi, dalle principali città del centro-sud.

Cosa vedere in Molise: l’Oasi WWF Guardiaregia-Campochiaro ultima modifica: 2021-04-23T10:44:46+02:00 da Mario Maio

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

😍

Julieta B. Mollo

Wow!

To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x