CULTURA LUOGHI DI RITROVO

La cultura e lo studio non hanno età

Età - Anziani Con Zaino

E’ uno dei punti fermi del mondo culturale di Campobasso. Uno dei cardini sociali e divulgativi che ha permesso a tante persone della terza età di scoprire e riscoprire passioni e desideri di conoscenza. La cultura non solo come fonte del sapere, ma anche e soprattutto mezzo di condivisione sociale e umana. E’ questo in sintesi il progetto alla base dell’Università della Terza Età campobassana che va avanti ormai da circa venti anni

Nascita dell’Università della Terza Età  

Dal 1992 opera a Campobasso l’Università della Terza Età e del Tempo Libero. È nata dall’iniziativa di un gruppo di promotori e volontari, prendendo in considerazione alcune esigenze particolari di quella classe di cittadini che è individuata con la definizione di “terza età”. Questa classe si colloca nella società moderna con una sua peculiare specificità. In una condizione di vita completamente diversa da quella della terza età dei tempi passati. Esprimendo, grazie all’allungamento della vita, alle condizioni di salute e alla cultura, esigenze inesistenti per i “vecchi” di un tempo. “Noi cerchiamo di andare incontro a queste esigenze. E che ad esse stiamo dando una risposta adeguata è testimoniato dalla continuità ininterrotta dell’Università che è giunta al 18° anno di attività. Ma soprattutto dal numero degli iscritti che si è attestato sulla cifra di 130/140, toccando la punta di 170, rappresentata per i ¾ da donne – fanno sapere dall’Università-“.

Età -Lettura Libro

Terza età e la didattica

L’Università della terza età di Campobasso, a distanza di un ventennio dalla sua costituzione, rappresenta, con i suoi iscritti, un riferimento stabile per l’utenza adulta ed anziana del territorio. È nata come “progetto di vita” per soddisfare le esigenze di apprendimento e socializzazione della popolazione adulta. Si propone, infatti, come accademia di cultura con programmi di divulgazione in tutti i rami del sapere mediante l’attivazione di una serie di corsi, aperti a tutti. La metodologia didattica è studiata proprio per tener conto dei differenti livelli di istruzione, ma sempre attenta al rigoroso rispetto delle verità storiche e scientifiche. I corsi consentono un confronto permanente di opinioni e di pensiero, costituendo uno stimolo costante per una crescita culturale e umana. Sempre nel pieno rispetto delle più diverse tendenze e credenze anche religiose. L’attività viene svolta principalmente con l’organizzazione di percorsi didattici, il cui numero varia in ogni anno accademico .

Età -Anziano Computer

Da Campobasso a Parigi

Le materie trattate: ambiente, arte, filosofia, diritto, informatica, letteratura, lingue, medicina, musica, religione, scienze naturali, scienze motorie, storia e cultura locale, cinema. Il corpo insegnante, costituito da oltre venti docenti, con competenza, professionalità ed entusiasmo trasmette il proprio sapere ai frequentanti, non limitandosi a fornire solo informazioni, ma lasciando ampio spazio alle discussioni e mirando a sviluppare in ogni persona la propria creatività, la propria abilità, la propria capacità critica di valutazione e comunicazione. Nell’Anno Accademico 2011/12 il prof. Di Muzio decise di calendarizzare sei lezioni di “Matematica allegra” assecondando una precedente proposta della prof.ssa Iavasile. I temi trattati riscossero molto interesse tanto che l’Università decise di estendere il progetto. L’operazione suscita anche interesse all’interno del Progetto Europeo Grundtvig Age Crossing 50+. Ne consegue un invito a Parigi alla prof.ssa Iavasile per esporre  la sua esperienza ai partner europei nella sede dell’Istituzione e-Senior.

Età - Anziano Lettura
Stefano Venditti

Autore: Stefano Venditti

Stefano Venditti nasce a Campobasso il 01/11/1973. La passione per la scrittura e per il giornalismo matura già in tenera età quando alle scuole medie, al Convitto Nazionale “Mario Pagano”, diventa direttore del giornalino scolastico “Mare Nostrum”. Crescendo il suo desiderio di scrivere e di raccontare storie inedite aumenta e decide di improntare il suo percorso professionale proprio al mondo del giornalismo e della comunicazione frequentando anche corsi e master specialistici a Roma e Milano sia nel campo dell’informazione religiosa, sia sportiva, anche televisiva, sia di web journalism. Dal 1997 svolge la professione di giornalista e di addetto stampa e nel 2000 si iscrive all’Ordine dei Giornalisti del Molise nella sezione pubblicisti. Proprio per aumentare il proprio bagaglio culturale compie esperienza in tutti i campi della comunicazione e del giornalismo: quotidiani, settimanali, mensili, radio, tv, internet, web tv e dirige varie testate ed uffici stampa. Il periodo più formante a livello professionale lo svolge all’interno della redazione del quotidiano “Il Tempo” di Campobasso e nell’ufficio stampa del Cip Molise. Ma la sua vera passione è lo scrivere soprattutto di notizie che spesso non trovano il meritato risalto sugli organi di stampa. La sua aspirazione lo porta anche a tenere lezioni di giornalismo nelle scuole di ogni ordine e grado della provincia di Campobasso e alla creazione di diversi giornali scolastici con il progetto “Newsparer game”, ma anche all’interno di programmi formativi di alcune associazioni di volontariato campobassane. E’ stato anche relatore di alcuni seminari sullo sport paralimpico della formazione continua promossi ed organizzati dall’ODG del Molise. Dal mese di giugno del 2018, con la moglie Maria e il figlio Marco, si è trasferito in Emilia Romagna per trovare nuovi stimoli e per allargare il proprio orizzonte professionale
La cultura e lo studio non hanno età ultima modifica: 2019-10-05T07:27:32+02:00 da Stefano Venditti

Commenti

To Top