CHIESE LO SAPEVI CHE

Padre Pio soggiornò a Campobasso sulla collina Monforte

Cropped Altare Cappella Padre Pio.jpg

Una delle tappe fondamentali del viaggio che porterà il turista alla visita di Campobasso è quella della visita alla cappella di Padre Pio. La cappella si trova, a destra dell’entrata, nella chiesa della Madonna del Monte, in cima alla collina Monforte, di fronte il Castello Monforte. Campobasso, dunque, è tra le città d’Italia che hanno avuto il privilegio di poter ospitare il Santo padre di Pietrelcina.  Una visita da effettuare nel luogo più sacro ai campobassani che unisce la devozione alla Madonna a quella per Padre Pio

Le tappe della permanenza di Padre Pio a Campobasso

Padre Pio da Pietrelcina, da studente, si recò a Campobasso più di una volta per motivi vari. Nell’aprile del 1968, pochi mesi prima della sua morte, raccontava. Da giovane neo-professo, nel 1905 da Sant’Elia a Pianisi viaggiò alla volta di Campobasso al Santuario del Monte, affidato in quell’anno alla custodia dei cappuccini. Assieme ad altri studenti, al fine di prestare servizio liturgico in occasione dell’inaugurazione del Santuario dei Monti vi si trattenne per alcuni giorni. Pertanto nel 1909 vi ritornò per respirare l’aria salubre della città per dar conforto alla sua cagionevole salute. Aveva bisogno di respirare aria pulita di montagna. Per la mancanza di locali adatti, Padre Pio assieme agli studenti decise di scendere nell’antico convento della “Pace” e passare qualche notte sotto i portici. Quando poté dormire nella Chiesa dei Monti, il suo angolo era quello dove ora c’è la cappella

Padre Pio - Interno Cappella Padre Pio
foto di apertura e foto in alto archivio www.cappuccinifoggia.it

Gli oggetti usati ed indossati dal Santo di Pietrelcina

Nella cappella a lui dedicata ci sono oggetti utilizzati o indossati da Padre Pio e le fotografie dei genitori. La stanzetta di fortuna di Padre Pio era a destra della chiesetta. Questo evento è stato immortalato da una tela di Amedeo Trivisonno del 1972. La Madonna è circondata da quattro angeli, due in ginocchio e due, dietro la Vergine, nell’atto di indicare a Padre Pio, con alla sua destra l’Angelo Custode, la visione di Cristo che porta la Croce, in profonda prospettiva. Da una piccola finestra si intravede il castello, simbolo di forza fisica, una virtù morale, espressa nell’atteggiamento del religioso dalle braccia allargate in piena disponibilità al volere divino. Una sedia, una stola ed un inginocchiatoio sono simbolo del suo futuro ministero di confessore.

Padre Pio - Chiesa Monti
interno chiesa della Madonna del Monte
Stefano Venditti

Autore: Stefano Venditti

Stefano Venditti nasce a Campobasso il 01/11/1973. La passione per la scrittura e per il giornalismo matura già in tenera età quando alle scuole medie, al Convitto Nazionale “Mario Pagano”, diventa direttore del giornalino scolastico “Mare Nostrum”. Crescendo il suo desiderio di scrivere e di raccontare storie inedite aumenta e decide di improntare il suo percorso professionale proprio al mondo del giornalismo e della comunicazione frequentando anche corsi e master specialistici a Roma e Milano sia nel campo dell’informazione religiosa, sia sportiva, anche televisiva, sia di web journalism. Dal 1997 svolge la professione di giornalista e di addetto stampa e nel 2000 si iscrive all’Ordine dei Giornalisti del Molise nella sezione pubblicisti. Proprio per aumentare il proprio bagaglio culturale compie esperienza in tutti i campi della comunicazione e del giornalismo: quotidiani, settimanali, mensili, radio, tv, internet, web tv e dirige varie testate ed uffici stampa. Il periodo più formante a livello professionale lo svolge all’interno della redazione del quotidiano “Il Tempo” di Campobasso e nell’ufficio stampa del Cip Molise. Ma la sua vera passione è lo scrivere soprattutto di notizie che spesso non trovano il meritato risalto sugli organi di stampa. La sua aspirazione lo porta anche a tenere lezioni di giornalismo nelle scuole di ogni ordine e grado della provincia di Campobasso e alla creazione di diversi giornali scolastici con il progetto “Newsparer game”, ma anche all’interno di programmi formativi di alcune associazioni di volontariato campobassane. E’ stato anche relatore di alcuni seminari sullo sport paralimpico della formazione continua promossi ed organizzati dall’ODG del Molise. Dal mese di giugno del 2018, con la moglie Maria e il figlio Marco, si è trasferito in Emilia Romagna per trovare nuovi stimoli e per allargare il proprio orizzonte professionale
Padre Pio soggiornò a Campobasso sulla collina Monforte ultima modifica: 2019-07-18T06:37:45+02:00 da Stefano Venditti

Commenti

To Top