I CAMPOBASSANI RACCONTANO CAMPOBASSO

itCampobasso

INTERVISTE SPORT

Serie A1, la città nel gotha del basket femminile italiano

Foto Gruppo Con Tifosi Magnolia

Il salto in A1 è arrivato dopo il nullaosta formalizzato dal settore agonistico della Federbasket d’intesa con il direttivo della Lega Basket Femminile. È divenuto così effettivo l’inserimento del quintetto dei #fioridacciaio nel novero dei team dell’A1. Una richiesta, quella di riposizionamento nel lotto dei club del primo torneo nazionale, partita dal vertice della società campobassana. In virtù della posizione di leadership del girone Sud di A2, primato certificato dalla classifica cristallizzata agli inizi di marzo.

A1, la felicità dei vertici societari

“Il primo pensiero – argomenta la presidente Antonella Palmieri – va a tutti coloro che hanno creduto nel progetto Magnolia. Agli uomini e alle donne della società, agli sponsor, ai tifosi, alle atlete. Alle istituzioni, ai tanti che ci hanno sostenuto e hanno contribuito a portarci sin qui. Senza questo apporto corale non ce l’avremmo fatta. Siamo davvero soddisfatti per questo traguardo, che crediamo di meritare appieno. Anche se non ci è stato concesso di viverlo fino in fondo sul campo. Ricordo che Magnolia nasce solo tre anni fa. In una piccola regione, con un progetto per gli appassionati di basket. Ma soprattutto per tutti coloro che dello sport apprezzano, non solo l’adrenalina del campo, ma soprattutto l’importante valore educativo e sociale. Magnolia era ed è il progetto contenitore di chi vuole costruire qualcosa di duraturo nel tempo, a beneficio soprattutto dei giovani e del territorio molisano”.

Magnolia In A1
foto copertina e foto archivio https://www.magnoliabasket.it/

A1, la soddisfazione di coach Sabatelli

“Siamo contenti perché dopo due campionati come lo scorso e l’attuale costantemente al vertice si trattava di un obiettivo cui tenevamo tanto e che abbiamo finalmente ottenuto. Entriamo in un campionato non semplice. Per noi si tratta di un esordio, così come di una prima assoluta per la nostra regione in un massimo campionato nelle discipline olimpiche di squadra. Così come negli sport in rosa più in generale e nel basket in particolare. Sarà un torneo complicato e ci saranno tante difficoltà da affrontare. Ma stiamo lavorando per farci trovare pronti, consapevoli che dietro gli sforzi fatti possono giungere le soddisfazioni con la serenità e la passione di sempre, potendo contare, sull’entusiasmo di un’intera città come Campobasso, ma anche di tutto il Molise. Sappiamo che ci saranno tanti incroci difficili da affrontare, ma dovremo essere tranquilli nel vivere le singole situazioni ed accettare quelli che saranno i verdetti del campo”.

A1 - Tifosi Magnolia

Una ribalta nazionale anche a livello televisivo

Per il team campobassano, tra l’altro, ci sarà la possibilità anche di una ribalta televisiva satellitare. Alcune gare del massimo torneo cestistico in rosa, A1, saranno trasmesse dal network sportivo Ms Channel (canale 814 del bouquet di Sky). Visibile gratuitamente sintonizzando la parabola alla polarizzazione di 13 gradi ad Est di Hotbird. Per gli aficionados delle magnolie, inoltre, ci sarà l’opportunità, tramite la piattaforma lbftv.it (la pay webtv di Lega), di assistere a tutte le gare interne ed esterne delle rossoblù. Nonché a speciali contenuti extra predisposti dall’ufficio comunicazione dell’organismo dei club di A in rosa. Per le prime otto, al termine del girone d’andata, ci sarà l’accesso alla Final Eight di Coppa Italia. E sempre le prime otto accederanno anche ai playoff per l’assegnazione dello scudetto e di un piazzamento nelle coppe europee gestite dalla Fiba. Mentre, per le ultime due, ci sarà la retrocessione in A2

A1 - Azione Gioco Magnolia
Serie A1, la città nel gotha del basket femminile italiano ultima modifica: 2020-07-06T10:00:00+02:00 da Stefano Venditti
To Top