COSA FACCIAMO CULTURA

Kiss Me Deadly, noir, thriller e pulp all’ex GIL

Cropped Ingresso Gil.jpg

Kiss Me Deadly, la kermesse nata nel 2015 per esplorare le nuove frontiere del noir, torna anche quest’anno. Dal 26 al 31 agosto, sulla terrazza del Palazzo GIL con un programma di esperienze e visioni a tinte fortemente nere, thriller e pulp. La kermesse è ideata dall’Associazione Culturale Kiss Me Deadly e prodotto dalla Fondazione Molise Cultura, con il patrocinio di Lucca Comics & Games. Si aprirà con l’anteprima di Il Regno di Rodrigo Sorogoyen, straordinario noir politico vincitore di 7 Premi Goya.

Kiss Me Deadly e gli incontri con gli autori

Valerio Varesi, creatore delle avventure poliziesche del commissario Soneri parlerà del giallo come “meccanismo di scandaglio della realtà”.  Mentre il giornalista Fabio Sanvitale presenterà il suo documentario Pasolini, poesia e sangue. Nel quale si torna ad indagare, sotto una nuova prospettiva, sull’omicidio dello scrittore e regista. Scrivere il Crimine è il titolo del suo incontro con il pubblico mentre nel workshop introdurrà al “Giornalismo investigativo: cos’è e come si fa”. La presentazione della Guida alla letteratura noir di Walter Catalano completa le proposte dedicate alla letteratura di genere.

Kiss Me Deadly - Locandina Noir

Kiss Me Deadly e la sezione comics

Curata da Andrea Fornasiero, ospite sarà Maurizio Lacavalla che racconterà il suo libro a fumetti Due attese. Onirica indagine su un uomo misteriosamente scomparso dove la Seconda Guerra Mondiale fa da sfondo alla trama. Daniele Bigliardo, fondatore della Scuola Italiana di Comix, parlerà invece delle storie disegnate per Dylan Dog. Ma anche delle trasposizioni a fumetti dei romanzi di Maurizio de Giovanni dedicati al commissario Ricciardi. Entrambi condurranno dei workshop pomeridiani sul fumetto: L’Innesto surreale a cura di Lacavalla e Incubo noir condotto da Bigliardo. Per iscriversi gratuitamente: laboratori.kmd@gmail.com

Kiss Me Deadly - Auditorium Gil
auditorium ex Gil – foto archivio www.fondazionecultura.it

Un romanzo noir girato a Campobasso

Pertanto novità assoluta della kermesse è la prima produzione originale di Kiss Me Deadly. Il progetto PULPmanzo, di Manuel Civitillo con gli scatti di Massimo Di Nonno, in collaborazione con il Centro per la Fotografia Vivian Maier di Campobasso. Durante la settimana dell’evento, infatti, verrà realizzato un fotoromanzo noir in stile anni ’70. Tutto ambientato a Campobasso, che sarà poi stampato e distribuito, in un’edizione da collezione a tiratura limitata, il giorno di chiusura. Nascita di un PULPmanzo, è il backstage che sarà realizzato da Matteo Blanco sui set fotografici e che verrà proiettato l’ultima sera.

Kiss Me Deadly - Terrazza Gil
terazza ex Gil – foto archivio www.fondazionecultura.it

Kiss Me Deadly e la sezione cinema

Una seconda anteprima, il noir franco-belga A Bluebird in my heart di Jérémie Gueza. Gli altri film selezionati sono: Cocaine – La vera storia di White Boy Rick di Yann Demange, Il colpevole di Gustav Möller. L’angelo del crimine di Luis Ortega, Fratelli nemici – Close enemies di David Oelhoffen. Un omaggio a Georges Simenon con due classici ispirati ai romanzi dello scrittore, restaurati dalla Cineteca di Bologna, chiude il cartellone delle proiezioni. Completano, dunque, il programma i quotidiani aperitivi musicali con il vinile. Si chiuderanno il 31 in compagnia di Luzy L noto animatore di eventi musicali romani che proporrà una selezione che spazia da Yma Sumac agli Air, da Badly Drown Boy a Catherine Spaak. Ideale da ascoltare sorseggiando un aperitivo ma anche per danze sfrenate, come se Peter Sellers fosse a bordo piscina.

Kiss Me Deadly - Sala Mostre Gil
sala mostre ex Gil – foto archivio www.fondazionecultura.it
Stefano Venditti

Autore: Stefano Venditti

Stefano Venditti nasce a Campobasso il 01/11/1973. La passione per la scrittura e per il giornalismo matura già in tenera età quando alle scuole medie, al Convitto Nazionale “Mario Pagano”, diventa direttore del giornalino scolastico “Mare Nostrum”. Crescendo il suo desiderio di scrivere e di raccontare storie inedite aumenta e decide di improntare il suo percorso professionale proprio al mondo del giornalismo e della comunicazione frequentando anche corsi e master specialistici a Roma e Milano sia nel campo dell’informazione religiosa, sia sportiva, anche televisiva, sia di web journalism. Dal 1997 svolge la professione di giornalista e di addetto stampa e nel 2000 si iscrive all’Ordine dei Giornalisti del Molise nella sezione pubblicisti. Proprio per aumentare il proprio bagaglio culturale compie esperienza in tutti i campi della comunicazione e del giornalismo: quotidiani, settimanali, mensili, radio, tv, internet, web tv e dirige varie testate ed uffici stampa. Il periodo più formante a livello professionale lo svolge all’interno della redazione del quotidiano “Il Tempo” di Campobasso e nell’ufficio stampa del Cip Molise. Ma la sua vera passione è lo scrivere soprattutto di notizie che spesso non trovano il meritato risalto sugli organi di stampa. La sua aspirazione lo porta anche a tenere lezioni di giornalismo nelle scuole di ogni ordine e grado della provincia di Campobasso e alla creazione di diversi giornali scolastici con il progetto “Newsparer game”, ma anche all’interno di programmi formativi di alcune associazioni di volontariato campobassane. E’ stato anche relatore di alcuni seminari sullo sport paralimpico della formazione continua promossi ed organizzati dall’ODG del Molise. Dal mese di giugno del 2018, con la moglie Maria e il figlio Marco, si è trasferito in Emilia Romagna per trovare nuovi stimoli e per allargare il proprio orizzonte professionale
Kiss Me Deadly, noir, thriller e pulp all’ex GIL ultima modifica: 2019-08-24T13:12:15+02:00 da Stefano Venditti

Commenti

To Top